mercoledì 10 agosto 2011

Ferrero: il crollo delle borse è una buona notizia


«Le borse stanno crollando. Si tratta di un'ottima notizia perchè i valori nominali della borsa sono totalmente gonfiati dalla speculazione finanziaria e non hanno più alcuna relazione con l'andamento dell'economia reale».

Lo dice Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione Comunista. «Bene quindi- prosegue- che la borsa crolli e con essa si riduca la speculazione finanziaria, che è all'origine della drammatica crisi che sta colpendo milioni e milioni di famiglie.

Il crollo della borsa, accanto ad una positiva riduzione della rendita finanziaria, determinerà anche una maggiore propensione ad investire in titoli di stato, cioè a finanziare il funzionamento dello stato, delle scuole, della sanità, etc. Il neoliberismo che ci ha portato a questa crisi drammatica sta andando a catafascio e questo è un bene».

In questo contesto, conclude Ferrero, «una misura necessaria e non rinviabile è la rinazionalizzazione delle grandi banche di interesse nazionale, perchè il finanziamento dell'economia reale non può essere delegato ai desideri degli speculatori». (Com/Vid/ Dire)

da liberazione.it

Nessun commento:

 
Basta! Parlamento pulito passaparola