venerdì 11 maggio 2012

Nuti ha ingannato i palermitani


Alle recenti elezioni amministrative del comune di Palermo il candidato del movimento 5 stelle Riccardo Nuti ha ottenuto un risultato eclatante. Gli oltre 3200 voti ottenuti lo collocano di gran lunga al 1° posto tra i votati. E risulta assurdo che una tale performance non porti il giovane grillino a Palazzo delle Aquile.

Però.. però si scopre una cosa. Il Nuti, aveva indicato nella lista il suo soprannome che sarebbe , guarda un po', Grillo!.

Questo significa che tutti coloro che hanno scritto Grillo (intendendo votare il comico genovese) hanno invece dato il voto al meno noto e meno comico Riccardo Nuti.



Lo steeso trucchetto ha consentito ad un cero Salvatore Orlando, di esere il più votato nella lista di Italia dei Valori, o Anna Maria Orlando nella lista della federazione dei comunisti. Il vero Orlando (Leoluca) come il vero Grillo (Beppe) non concorrevano per un posto in consiglio. Ma hanno utilizzato lo stesso trucchetto per "ingannare" gli elettori meno informati ed ingenui.

Insomma io sono un sostenitore di Beppe Grillo, ma usare i trucchi della vecchia politica che vuole combattere è in po' ridicolo, no?

pippo vinci

Nessun commento:

 
Basta! Parlamento pulito passaparola