venerdì 16 maggio 2014

La sinistra è una Cassandra: ha ragione ,ma non viene creduta!

Pochi anni fa quando la crisi economica era ai suoi esordi, uno degli elementi che veniva sbandierato per giustificare il varo di norme restrittive era LO SPREAD!
Ogni giorno gli italiani ricevevao già a colazione la informazione sul  livello dello spread. Con questo spauracchio si giustificava (lo faceva la destra, lo facevano i moderat, lo faceva il PD) tutto quello che si faceva contro i lavoratori, i disoccupati, le pensioni, il Pubblico Impego, le tariffe, le imposte, i prezzo del gas o della benzina, il rinvio delle elezioni, la elezione di Napolirano, il cacao sul cappuccino.
Sono passati 5 o 6 anni e questo SPREAD è finalmente sceso a livelli ridicoli. Oggi è a 180 punti , un  cifra irrisoria rispetto ai 600 e passa di pochi anni fa.
Allora, tutti potrebbero pensare che grazie a questo ennesimo e millantato Miracolo italiano si dovrebbe invertire la linea di austerità e ridare fiato alla economia, rafforzare i diritti dei lavoratori, dare occupazione ai disoccuapti , ridurre le accise sulla benzina o i ticket sanitari, riabbassare l' età pensionabile, togliere il cacao dal cappuccino.
Invece NO! ora che lo spread è ai minimi storici, nessuno più ne parla. E di interventi utili alla popolazone ed ai laoratori, neppure l'ombra a parte gli 8o euro di l'elmosina che  Renzi ha promesso in campagna elettorale.
E questo alimenta il forte sospetto (che per molti "estremisti di sinistra" era una verità) che questo benedetto spread non avesse e non ha nulla  a che vedere con la economia reale. Era solo un bluff per fregare i poveri sudditi di questa povera Italia credulona, rassegnata... e senza palle!
I pochi (di sinistra ) che lo dicevano a gran voce erano, come al solito, additati come quelli che volevano affossare ltalia, erano catastroficti, antitaliani e desiderosi di  portare il bel paese nel baratro.. con tutti i filistei!.

Anche per questo (non solo per i fatti del Vajont, della trattativa Stato-mafia, di dell'Utri, di Berlusconi e compagnia bella) i moderati dovrebbero chiederci scusa. Ma non lo faranno!
MAI

pippo vinci

Nessun commento:

 
Basta! Parlamento pulito passaparola